Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2009

1735 Luigi Vanvitelli Architetto a Rimini

Immagine
Il 7 gennaio 1735 l'Architetto Luigi Vanvitelli è a Rimini, chiamato a fare la sua perizia per la costruzione del "Fortino" a difesa degli attacchi "pirateschi" e controllo delle merci in transito per timori di contagio da epidemie. Ma constatate le pessime condizioni in cui versava il porto, il Vanvitelli consigliò di eseguire tutta una serie di lavori importanti per la funzionalità portuale, prima di erigere il "Fortino". I lavori ai moli, alla "scudiera" e al "Fortino" furono eseguiti successivamente dal capomastro di fiducia Giovanni Battista Banderati, sotto la direzione del Vanvitelli, seguendo le sue indicazioni.

VANVITELLI E I LAVORI AL PORTO DI RIMINI

Immagine
Lavori al porto di Rimini L'articolo comparso sul settimanale “Il Ponte” in data 3.3.1993 a firma di Guido Simonetti nel contenuto dava una notizia storica importante: 1733 il «Fortino» del porto di Rimini era opera di Luigi Vanvitelli. L'attaccamento alle proprie origini per la “marineria”, la nota tradizione marinara riminese, aveva spinto Guido Simonetti a leggere i documenti del '700 che parlavano del lavoro dell'Architetto Luigi Vanvitelli al «Fortino» del porto di Rimini. In realtà i lavori riguarderanno tutto il porto come vedremo in seguito. La notizia è di valore storico e riguarda il più importante architetto Italiano del '700 eppure non trova nessun accoglimento dagli storici o dagli addetti del settore, anzi non incontra quella naturale atmosfera effervescente della nuova scoperta che avrebbe dovuto avere presso la orgogliosa comunità riminese di storici, intellettuali o addetti alla cultura. Insomma l'articolo non ebbe seguito ed in un clima inclin…