Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

NEI PALAZZI DEL GOVERNO

Le notizie di cronaca che vengono censurate nei Telegiornali
Il web è una miniera di informazioni e di notizie, navigando ne ho trovate cinque che colpirebbero tutti. Le notizie di sprechi malaffare e rubberie truffe e imbrogli sono tantissime, al peggio non c'è mai fine.
1) Al Senato, pochi mesi fa, è stato arrestato con l'accusa di traffico di droga il direttore dell'ufficio postale

http://www.adgnews24.com/2012/09/26/direttore-dellufficio-postale-del-senato-arrestato-spacciava-cocaina/

2) Un alto funzionario della Camera indagato e sospeso dal lavoro, sequestrati i computer di Palazzo San Macuto dove lavorava. Ecco l'ultima vicenda che scuote e imbarazza il Palazzo

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/montecitorio-caccia-al-pedofilo/2195490

Ma in un paese di malpensanti circolaanche un filmato televisivo che da un'idea di come i parlamentari italiani riescono a trattarsi come veri vips con le tasse ai cittadini italiani.3) Una telecamera nascosta in Parlam…

SERAFINO CALINDRI 4° - BOSCOVICH A COLLOQUIO CON CLEMENTE XIII PER IL PORTO DI RIMINI

Immagine
STORIA DEL PORTO DI RIMINI. Papa Clemente XIII fu informato dal Padre Boscovich in colloquio privato della “perdita irreparabile di denaro e di tempo”
Ne Il Ponte del 22.09.2012 si è ricostruito l'esito finale del complotto ai lavori portuali che vide protagonisti Calindri, Boscovich, Bianchi, l'amministrazione locale e due Pontefici, ma per una più ampia e completa ricostruzione della vicenda facciamo un passo indietro di qualche anno.
Nel Novembre 1763l'Ing. Calindri iniziò la raccolta delle prime osservazioni su «le altezze delle grandi, e mezzane burrasche di mare» con l’uso di scandagli rilevò i movimenti di ghiaie e arene, la formazione e progressione dei banchi, i fondali e le loro variazioni nel porto «tanto nel canale che in marea notabili distanze ha rilevate le variazioni seguite nei rispettivi fondi, per scoprire la natura, e riconoscere le leggi, che ella osserva nello sbocco dei fiumi in mare». Il giovane Calindri a Rimini rilevò e disegnò la pianta del porto c…

NAPOLITANO A NAPOLI

"Una parola è poca e due sono troppe" Non si sa se alcune cose dette ai microfoni dal Presidente Napolitano durante la visita a Napoli trovano ispirazione dal mondo del cinema. Lo sembra, senza offesa o irriverenza per la più alta carica dello stato, lo sembra. Come scrissero per il film di WOODY ALLEN - in Fielding Mellish - "Scandalosamente divertente, scrissero. Una collana di gag comiche ottime, discrete, mediocri". 
Le frasi pronunciate e trasmesse dai network televisivi sul dopo Mario Monti sono:
"C'è un certo grado di rischio se andiamo alle elezioni, che facciamo non andiamo alle elezioni?"
"Vogliamo scrivere a tavolino il risultato delle elezioni?"
Se la situazione generale non fosse drammatica verrebbe da pensare che queste battute le ha dette WOODY ALLEN nei panni di Felding Mellisch.

INGLESE (by Google translate)

"A word is tooshortandthere are two"

It is not knownif some ofthe things saidby President Napolitanoto the mi…

DALLA DEMOCRAZIA PRESIDENZIALE AL REGIME PRESIDENZIALE

Immagine
L'Italia è governata da capo del Governo e ministri mai votati dagli italiani in una regolare elezione. Abbiamo una legge elettorale "truffa", approvata dal parlamento, che permette ai partiti di scegliere i governanti e non gli elettori.
In europa è molto di moda la politica di rigore di alcuni governi, rigore che viene convenzionalmente detto di "lacrime e sangue" per l'elevata tassazione. Sulla stessa linea di altre nazioni europee è il governo di Mario Monti. Eccone un esempio applicato dal governo ai giovani studenti, il futuro della nazione, e  mentre agli adulti preleva il sangue con l'aumento smisurato delle tasse, ai giovani pacifici studenti scarica una buona dose di lacrimogeni, in questo caso senza casco a "viso aperto".  Nei giornali si legge "I lacrimogeni lanciati dal ministero... gettati sui manifestanti da una finestra del dicastero della Giustizia", in questo caso sui giovani pacifici che la Fornero chiama "ch…

UN PAESE SURREALE

Immagine
La propaganda delle primarie per il partito PD        











L'immagine di questa politica non coincide con l'immagine del paese. Il paese non è e non può essere questo, tra supereroi e partecipanti ad un gioco televisivo. La propaganda caricaturale avrà l'effetto di allontanare ancora di più i professionisti della politica dal paese reale che vive un periodo storico di drammatica crisi, problemi economici enormi con fallimento del paese, tecnicamente, già avvenuto.
Il paese reale, immagini della manifestazione in Sardegna ieri

UNA SITUAZIONE SURREALE - Al governo c'è la finanza delle banche, alcuni ex banchieri (siamo sicuri che sono veramente ex?) - La politica è arrivata ad un livello di bassezza tale che se ne parla solo per le inchieste dei magistrati. - Il parlamento di fine legislatura non ha alcuna legittimazione è solo una drammatica fallimentare voce di bilancio a danno dei contribuenti. - Il governo di Mario Monti ha proseguito, con l'alibi delle riforme,…

L'ERRORE "ESODATI" DELLA FORNERO SCELTA DA MARIO MONTI?

Immagine
FALLIMENTO INFINITO

Continua a scivolare la ministra Fornero sul problema generato dalla sua riforma, gli "esodati". Fallimento dopo fallimento arriva dalla Corte dei Conti lo stop all'inutile ricerca del rimedio del governo, non ci sono i fondi.
http://247.libero.it/focus/23713166/1/esodati-trovati-i-fondi-per-salvarli/
Il Giornale: "Esodati, trovati i fondi per salvarli"

http://www.unita.it/economia/esodati-la-ragioneria-non-c-e-copertura-1.464086
L'Unità: "La Ragioneria dello Stato, alla quale spetta il compito di mettere il bollino alle proposte, ha evidenziato un ampliamento della platea dei soggetti che rende insufficiente la copertura prevista. Il nodo ha impegnato i relatori e il governo per gran parte della giornata domenicale. E in Parlamento a seguire la vicenda è arrivato di corsa il vice-ministro al Lavoro Michel Martone".
Che "sfigato" Martone deve lavorare anche la domenica... Che la Fornero abbia creato 300.000 senza lavo…

LA RIVOLUZIONE FRANCESE OGGI?

Immagine
L'italia attuale presenta similitudini con la Francia prima della rivoluzione francese in cinque punti.

  - CRISI ECONOMICHE: "Per più di un secolo prima che Luigi XVI salisse al trono (1774) la Francia aveva vissuto periodiche crisi economiche dovute alle lunghe guerre sostenute durante il regno di Luigi XIV;
  - CATTIVA GESTIONE: alla cattiva gestione degli affari nazionali da parte di Luigi XV, alle perdite subite nella guerra coloniale anglo-francese (1754-1763);
  - INDEBITAMENTO: all'indebitamento per i prestiti alle colonie americane in guerra per l'indipendenza (1775-1783).

-  EQUITA FISCALE e TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA: Poiché era sempre più insistente la richiesta di una riforma fiscale, sociale e amministrativa, nell'agosto 1774 il nuovo re nominò controllore generale Anne-Robert-Jacques Turgot, che impose severe economie di spesa. Quasi tutte le riforme furono tuttavia boicottate dai membri più reazionari del clero e della nobiltà che, appoggiati…

PILLOLE Retorica della politica

Immagine
Menandro "CONVINCE PIU LA PERSONALITA' DI CHI PARLA,CHE NON LA SUA PAROLA""MORECONVINCINGTHE PERSONALITY'TOTALKABOUTTHATNOTHIS WORD"