TRADITORI BORGHESI DEL MERIDIONE - Francesco Desantis



TRADITORI BORGHESI DEL MERIDIONE - FRANCESCO DE SANCTIS IN PARLAMENTO -

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Francesco_De_Sanctis?sa=X&sqi=2&ved=0ahUKEwjcwbqr_83SAhUCLZoKHS6aCvgQ_B0IFDAA#

Da Cronaca della guerra d'Italia del 1859 ...: 1862-1863-1864. Rieti 1865

De-Sanctis Francesco. L' onorevole deputate Boggio ha terminato il suo discorso facendo un appello alla conciliazione.
Non avrei però voluto ch' egli avesse incominciato dall' accrescere le difficoltà della conciliazione accusando, per salvare il ministero presente, il generale Lamarmora ed il ministero precedente.
Non difenderò il barone Ricasoli perchè egli ha chiesto la parola e saprà difendersi da sè. Tuttavia siccome io faceva parte del gabinetto da lui presieduto, sento la necessità di chiarire le intenzioni dalle quali eravamo animati. (pagina 97)....
[ ... ]De Sanctis (Francesco) Sarà. Non voglio entrare io una discussione su questo argomento. La conciliazione era possibile sovra un solo terreno. Essa consiste in ciò che il governo rispetti la legge riguardo alla sinistra ed al partito avanzato e che questo dal suo canto rinunzi alle dimostrazioni di piazza ed alle agitazioni e si serva solamente dei mezzi legali che le istituzioni del paese gli danno. ( Approvazioni). L' oratore passa quindi a parlare degli atti che hanno preceduto il combattimento di Aspromonte. Dimostra che il ministero ha condotto le cose al punto da rendere inevitabile la lotta.
Quindi soggiunge:
Ad Aspromonte ha represso
Mellana (interrompendo). Ha fatto il suo dovere.
De - Sanctis Francesco. Siamo d' accordo, ma non doveva spingere le cose sino al punto da dare all' esercito un perpetuo ricordo di quella fatale giornata.
(Applausi fragorosi e prolungati dalla Camera e dalle tribune).
Il ministero ha pure oltrepassato i suoi diritti, riguardo alle associazioni. Poteva frenarle, sospenderle, ma non scioglierle senza violare la legge. E riguardo allo stato d' assedio chiederò perchè lo si sia decretato anche in quelle provincie dell' Italia meridionale, dove non esisteva alcun pericolo. Chiederò ancora se non bastasse a combattere il brigantaggio e la camorra senza prolungare Io stato d' assedio dopo il fatto d' Aspromonte.
Coll'arresto poi dei deputati il ministero ha violato la legge [si riferisce all'arresto trasporto e detenzione, a Genova, di Garibaldi dopo averlo ferito in Aspromonte, arresto e detenzione fatta da Cialdini]. Io considero sempre il deputato come inviolabile. Il ministero che deve essere vigile custode delle leggi, che deve curarne l'osservanza per parte di tutti i cittadini, non ha alcuna scusa quando le calpesta. (Vivi segni d' approvazione)
Passando alla politica estera e dopo aver biasimato il viaggio del commendatore Rattazzi a Parigi, cosi s'esprime riguardo alla circolare e sulla nota del generale Durando.
A che adoperare un simile linguaggio? Si intendeva forse di spaventare F Imperatore dei Francesi? O si credeva che questi fosse disposto a ritirare le sue truppe da Roma?
Questa fiducia non poteva avere il ministero, quindi ha fatto atto di cattiva politica. Non poteva esprimere una fiducia colla certezza di essere smentito dai fatti, non poteva fare una minaccia se non aveva la volontà, nè i mezzi di mandarla ad effetto, e subirne tutte le sue conseguenze. Da altra parte io credo che l'imperatore Napoleone sia troppo avveduto politico per non vedere ebe disfare V Italia sarebbe un disfare la Francia, poichè
il legittimismo europeo, dopo d' essere passato sul petto di quella attraverserebbe questa, e giugnerebbe sino a lui. Percie io confido non ci sia contrario V intimo concetto di quell ' uomo. Frattanto per noi l'unità é una fede. Come i soldati del primo Napoleone cadevano gridando viva i' Imperatore, cadono i nostri eroi sotto il ferro dei briganti col grido; viva 1 ' unità italiana, i Applausi)
Termina facendo voti affinchè sorga in Italia un governo forte. Il presente ministero non può esser tale, perchè non gode h fiducia della nazione.
II discorso dell' onerevole De-Sanctis termina in mezzo agli applausi della Camera. (pagina 99)

Commenti

Post popolari in questo blog

TEREDINI 1° (Teredo navalis). La storia delle "Brume" divoratrici di legni in mare nei secoli passati (ilpareredellarchitetto.blogspot.com)

MILITARY ASSASSINS KILLED CIVILIANS. GLI ASSASSINI. 27 gennaio giorno della memoria per il meridione d'Italia

GLI INGLESI IMPOSERO LOMBROSO AGLI ITALIANI